L'Inquadramento giuridico delle SMART CITY

Introduzione

Durante il Corso verrà svolta una indagine tesa ad inquadrare sotto il profilo giuridico il fenomeno delle Smart Cities, locuzione che per sua natura tocca una serie di ambiti multidisciplinari. Pertanto l’indagine muove dall’evoluzione del principio delle sviluppo sostenibile a livello internazionale, fino a citare alcuni interventi qualificanti del legislatore comunitari in tema di servizi e di protezione ambientale. L’approdo finale di questo “ viaggio” sarò dato dalla disamina del quadro normativo interno, partendo da una indagine tesa ad individuare un ancoraggio costituzionale del fenomeno. Il corso della durata di due (2) ore ha un approccio in parte teorico ed in parte pratico, dando risalto ai modelli di città intelligenti più innovativi proposti su scala mondiale. Non sono previste conoscenze di base specifiche non mancando durante le lezioni dei focus specifici di approfondimento sui principale istituti di diritto amministrativo e di teoria generale del diritto richiamati.

Obiettivi

L’obiettivo del corso è quello di fornire alle imprese ed hai progettisti che lavorano nel campo delle Smart Cities gli elementi utili all’inquadramento giuridico della tematica trattata al fine di aumentare la comprensione di un fenomeno che in ogni caso non può prescindere da un quadro di regolamentazione a monte. Pertanto, senza voler offrire una visione accademica della problematica affrontata, il ciclo di lezioni si prefigge l’obiettivo di consegnare agli studenti quegli strumenti normativi di base utili alla programmazione e allo sviluppo della ricerca in tema di “città intelligenti” . Con ciò sarà possibile aumentare il livello di sensibilizzazione e responsabilizzazione degli operatori del settore anche attraverso il richiamo di alcune esperienze concrete portate avanti nel nostro paese.

Dettaglio del corso

Nelle  lezioni sono affrontate tematiche formative di base e caratterizzanti,  sono sviluppate capacità professionali di base per il supporto alle amministrazioni  pubbliche, alle start up, ai professionisti e a cittadini singoli o associati per la progettazione all’interno del quadro normativo vigente.

Il corso è rivolto principalmente a:

Dipendenti pubblici con vari inquadramenti e preposti agli uffici urbanistica;

Progettisti tecnici;

Associazioni operanti nel settore della riqualificazione urbana;

Quadri e personale impiegatizi di aziende private che operano in settori innovativi;

 

 

 

 

 

 

ANDREA PENSI è nato a Foligno il 10.02.1980.

Dal 2005 al 2010 è stato assistente volontario presso la Cattedra di Diritto Amministrativo, Diritto Urbanistico e Diritto Pubblico presso l’ Università degli Studi di Perugia.

Dal 2009 svolge la professione di Avvocato occupandosi principalmente di diritto amministrativo e diritto civile.

Tra le sue principali pubblicazioni si ricordano:

-          Nota a Sentenza Tar Umbria n.42/2006 “ Annessi Rurali e Pertinenze Agricole. Individuazione”, in Rassegna Giuridica Umbra, Fascicolo Unico 2006, 371;

-          Nota a Sentenza Tar Umbria n. 796/2007 “ Monetizzazione degli Standards Urbanistici”, in Rassegna Giuridica Umbra, 1/2008, 191;

-          Articolo “ L’inquadramento giuridico delle Città Intelligenti”, in Giustizia amministrativa- Rivista di Diritto Pubblico, AnnoXII, settembre 2015;

 

 

Dal 2009 è Sindaco presso il Comune di Gualdo Cattaneo e dal 2016 Coordina la Commissione Urbanistica in seno ad ANCI Umbria.

Nostri Corsi

Visualizza tutto

GAV - Guardie Ambientali Volontarie Custodi del Creato

Tenuto da Professori e ricercatori universitari
100€
FREE

La tutela del paesaggio

Tenuto da Pensi Andrea
36.6€

GAV 2: Guardie Ambientali Volontarie Custodi del Creato

Tenuto da Professori e ricercatori universitari
100€